Eiaculazioni precoce

Sono moltissimi gli uomini in giro per il mondo che non sono in grado di decidere il momento esatto in cui eiaculare. La cosa non desta preoccupazioni se si tratta di una situazione saltuaria, al contrario, se il problema avviene sempre o quasi, ancor prima che la vostra partner sia soddisfatta, allora le cose si fanno serie. Ci sono in commercio diversi prodotti per:

  • Ritardare l’eiaculazione
  • Aumentare la libido
  • Prolungare la durata del rapporto
  • Aumentare il testosterone

L’eiaculazione precoce è un problema molto diffuso tra gli uomini, a seconda degli studi le stime variano, ma in generale un uomo su tre può essere affetto dal problema, una volta almeno nella vita. Le cause sono da ricercare a livello psicologico, ma non solo, anche a livello biologico. Molti uomini si imbarazzano a parlarne, ma va ricordato che questo problema è piuttosto comune e può essere curato con efficacia.

Le cause di eiaculazioni precoci

Le cause precise delle eiaculazioni precoci non si conoscono con esattezza. Anni fa si pensava che esse fossero collegate soltanto ad un fattore psicologico, mentre oggi sappiamo che il meccanismo che causa questo disturbo è molto più articolato di quanto si pensasse e si basa su un’interazione complessa di fattori, sia biologici che psicologici.

Eiaculazione precoce: le cause psicologiche

Molti medici ritengono che la prima esperienza sessuale sia in grado di influenzare anche quelle successive, ad esempio quando:

  • Ci si trova in situazioni scomode, quando si vuole raggiungere in fretta l’orgasmo per paura di essere scoperti;
  • Senso di colpa e tendenza di velocizzare i rapporti sessuali.

Ci sono anche altri fattori che possono influenzare la psiche e condurre al disturbo di eiaculazione precoce:

  • Disfunzione erettile. Chi prova ansia quando deve mantenere più a lungo un’erezione o la deve ottenere, può sviluppare l’abitudine a eiaculare più in fretta, questa tendenza è piuttosto complicata da combattere;
  • Ansia. Chi di solito soffre di problemi di ansia, spesso sviluppa anche l’abitudine a eiaculare il prima possibile. Nello specifico questo problema si lega all’ansia da prestazione o altri problemi;
  • Problemi di relazione. Se il problema dell’eiaculazione precoce in passato con la vostra partner non si è mai presentato o si è presentato solo in casi molto rari, è probabile che ci siano problemi di relazione con il vostro attuale partner che conduce a questo disturbo.

Eiaculazione precoce: le cause biologiche

Fattori biologici differenti sono capaci di condurre ad una eiaculazione precoce: tra i molti ricordiamo:

  • Anomali livelli ormonali;
  • Anomali livelli di neurotrasmettitori;
  • Anomali riflessi del sistema eiaculatorio;
  • Alcuni problemi alla tiroide;
  • Infezione o infiammazione dell’uretra o della prostata;
  • Caratteristiche di tipo ereditario.

In casi piuttosto rari, l’eiaculazione precoci possono dipendere anche da:

  • Conseguenza da intervento chirurgico o traumi con relativi danni al sistema nervoso;
  • Astinenza da narcotici o farmaci utilizzati durante la terapia dell’ansia o altri problemi relativi alla psiche.

Eiaculazione maschile: i fattori di rischio

Fattori differenti possono aumentare il rischio di soffrire di eiaculazione precoce. Tra i tanti ricordiamo:

  • Problemi di salute. Se la tua salute ti preoccupa e ad esempio temi di avere un infarto e durante il rapporto sessuale sei in ansia, inconsciamente potresti soffrire di eiaculazione precoce, per la fretta di terminare il rapporto il prima possibile;
  • Disfunzione erettile. Potresti essere a rischio maggiore se ogni tanto o di frequente hai problemi a raggiungere o a “tenere” l’erezione. La paura di perdere l’erezione può condurti a eiaculare prima;
  • Stress. Lo stress mentale o emotivo, che riguardi qualsiasi aspetto della tua vita, può contribuire a eiaculare precocemente, spesso limitando la possibilità di rilassarti e concentrarti durante il rapporto sessuale;
  • Farmaci (solo alcuni). In casi abbastanza rari, alcuni farmaci potrebbero influenzare l’azione dei messaggeri chimici cerebrali, solitamente in questo caso si parla di psicofarmaci, che possono condurre all’eiaculazione precoce.

Eiaculazioni precoce: i sintomi

I principali sintomi dell’eiaculazione precoce sono il fatto che l’eiaculazione avviene prima del previsto, ossia prima che entrambi i partner raggiungano il massimo piacere (orgasmo), causando stress e preoccupazione. Il problema tuttavia, può presentarsi anche in altre situazioni e non solo durante il rapporto sessuale, ma anche durante la masturbazione, ad esempio.

Generalmente i medici classificano l’eiaculazione precoce in:

  • Acquisita
  • Congenita

L’eiaculazione congenita può essere caratterizzata da un’eiaculazione che:

  • Avviene sempre o quasi entro un minuto dalla penetrazione vaginale;
  • Incapacità a ritardare eiaculazione durante tutte le penetrazioni o quasi;
  • Personali conseguenze negative, ad esempio frustrazione, stress o evitazione dell’intimità.

Per ora, invece, è possibile pubblicare soltanto una definizione empirica dell’eiaculazione precoce acquisita, per via degli scarsi dati disponibili. Secondo il Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, l’eiaculazione precoce secondaria (acquisita):

  • Si contraddistingue da una eiaculazione che avviene sempre o quasi con la stimolazione minima, subito o durante la penetrazione, e comunque sempre prima del previsto;
  • Causa di problemi relazionali o stress;
  • Si sviluppa dopo una serie di relazioni soddisfacenti, in cui non si è mai sofferto di questo disturbo.

Detto questo ci sono rimedi che possono combattere questo diffuso disturbo? Come anticipato in un paragrafo precedente il disturbo può essere combattuto e sconfitto grazie all’utilizzo di alcuni prodotti che troviamo in commercio, semplici da utilizzare e totalmente sicuri. Stiamo parlando degli integratori alimentari, capsule a base di ingredienti naturali (erbe) che aiutano a combattere questo diffuso disturbo.

Il nostro integratore preferito per ritardare eiaculazioni

Come abbiamo appena detto nel paragrafo precedente, è possibile trovare in commercio diversi integratori alimentari che possono aiutarci a combattere il disturbo dell’eiaculazione precoce. L’importante è saper scegliere quelli che funzionano davvero, che danno risultati sicuri e che non ci facciano spendere un occhio della testa! A questo proposito vogliamo ricordare che molto dipende anche dal nostro disturbo, poiché in alcuni casi potrebbe essere sufficiente un trattamento da un mese, mentre in altri sarà necessario un trattamento da sei mesi (aumentando il costo totale della terapia).

Il nostro prodotto preferito contro l’eiaculazione precoce è: Climax Control. Questo integratore alimentare ti aiuta a raggiungere incredibili prestazioni durante i rapporti sessuali. Sono moltissime le persone che lo hanno già testato e sono completamente soddisfatte del suo utilizzo. I risultati si possono vedere già dopo la prima settimana, battendo ogni altro integratore alimentare disponibile sul mercato sul tempo. Questo prodotto ristabilisce l’equilibrio della serotonina nel corpo, consentendoti di esprimere in pieno il tuo potenziale sessuale e riducendo l’euforia.

L’ansia non riduce solamente le capacità sessuali, ma anche la sensibilità fisica. Per questo motivo Climax Control spegne la paura per accendere il divertimento! Queste capsule sono in grado di migliorare la tua autostime e rendere i rapporti sessuali anche migliori di prima che si presentasse il disturbo in oggetto. Per far si che una storia d’amore cresca, ogni cosa deve andare per il verso giusto. Dal primo bacio a ogni nuova scintilla di passione, tutto deve girare come un perfetto ingranaggio. Sei davvero pronto per il momento clou? Non farti trovare impreparato grazie a Climax Control.

Eiaculazione precoce rimedi

Come durare di più. Le terapie possibili quando si soffre di eiaculazione precoce sono generalmente tre:

  1. Sessuologica;
  2. Integrativa;
  3. Psicoterapia.

In molti casi, potrebbe rivelarsi efficace una combinazione delle tre.

La terapia sessuologica è molto semplice da seguire. Ad esempio, potrebbe essere efficace masturbarsi una o due ore prima del rapporto, in modo da ritardare l’eiaculazione. I dottori consigliano anche di evitare i rapporti sessuali per un periodo di tempo e di concentrarvi su altri tipi di giochi erotici, in modo da arrivare al momento del rapporto più rilassati.

Terapia integrativa. Alcuni integratori alimentari, che NON sono farmaci, vengono impiegati per combattere l’eiaculazione precoce, pur non essendo in grado di agire velocemente su qualsiasi paziente. Potrebbe essere necessario provare più di un tipo di integratore prima di trovare quello più adatto alle proprie esigenze.

Terapia psicoterapica. Questo tipo di approccio, definito terapia della parola o counseling, comporta una serie di “chiacchierate” con un medico specialista, relative alle vostre esperienze o alla vostra relazione. Le sessioni aiutano a diminuire l’ansia da prestazione e risolvere problemi di stress. Per molte coppie è utile andare insieme dallo specialista.

Come durare di più a letto: terapie alternative e rimedi naturali

Una recente ricerca ha confrontato l’efficacia del Prozac con quella dello yoga per curare l’eiaculazione precoce. I risultati hanno dimostrato che la fluoxetina e lo yoga comportano simili benefici, aumentando il periodo di tempo che intercorre tra l’inizio del rapporto e quello dell’eiaculazione. Sono necessarie, tuttavia, anche ulteriori ricerche per approfondire questo argomento, che non sono ancora state condotte del tutto.

Per combattere naturalmente le cause dell’eiaculazione precoce non bisogna dimenticare di seguire sempre una corretta e sana alimentazione. Coloro che vogliono scoprire come ritardare l’eiaculazione dovrebbero consumare più omega3 e omega6, di cui pesce e noci rappresentano una preziosa fonte.

Anche limoni, uova e pompelmo possono favorire il controllo degli impulsi eiaculativi. Da non dimenticare nemmeno lo sport, che serve per scaricare lo stress ed è indispensabile per giungere ad una certa padronanza e consapevolezza del proprio corpo e di se stessi.

Le nostre conclusioni

In certi casi l’eiaculazione precoce può essere la conseguenza di una difficoltà comunicativa con il proprio partner o della mancata conoscenza delle differenza che intercorrono tra il sesso maschile e quello femminile. Di solito, le donne, necessitano di una stimolazione più lunga rispetto agli uomini per raggiungere l’orgasmo. Questa differenza può far nascere tensione tra i partner durante il rapporto sessuale. Infatti, per molti uomini avvertire tensione durante il rapporto può provocare il rischio di eiaculazione precoce.

Per questo motivo è necessaria una certa comunicazione tra i partner, la volontà di sperimentare diverse posizioni o stimoli che possano soddisfare entrambi, può diminuire l’ansia da prestazione e in conflitti di coppia. Parlate con la vostra partner se non siete soddisfatti della vita sessuale, questo è il primo passo da affrontare per risolvere il disturbo dell’eiaculazione precoce. Affronta l’argomento in modo sereno e senza incolpare la vostra donna delle vostre insoddisfazioni.

Se i problemi non vengono risolti nemmeno parlando con il vostro partner e non volete parlarne con il vostro medico per motivi di imbarazzo, allora l’unica soluzione più discreta al problema possono essere solo gli integratori alimentari. Possono essere acquistati tranquillamente su internet senza ricetta medica, arrivano a casa in confezioni discrete e sarete soltanto voi a sapere che li state utilizzando. Non ci credete? Provare per credere!